I suoi molteplici campi di applicazione

Per la terapia sistemica l'Argento Colloidale viene usato per via orale. Si consiglia di non deglutirlo ma di eseguire di risciacqui dell'apparato orale per alcuni minuti. Esso non comporta alcun problema, e presenta un leggero sapore amaro ed un gusto metallico. il lavaggio orale è indicato per esempio, nelle infezioni parassitarie e micotiche (candida), virali e batteriche.

Per le malattie della regione orofaringea

Influenza,gengivite, ecc.., esso è indicato in gargarismi .Può essere usato anche come collirio.

Altre possibilità sono:

l'uso per il lavaggio e sanificazione del proprio corpo.

Topicamente

E' indicato per malattie cutanee come l'acne, le verruche, le lesioni aperte, l'herpes, la psoriasi, le micosi del piede ed altre.In queste malattie la regione cutanea colpita può essere toccata con una garza imbevuta di argento colloidale. Un altro metodo è quello di bagnare completamente la zona interessata con una garza  sterile imbevuta di argento colloidale.

Dosaggio

Secondo i ricercatori l'Argento Colloidale va assunto tenendo in considerazione le condizioni della persona,  . Le persone sane che intendono assumerlo per prevenzione possono assumerne una dose minima, in caso di infezione più volte il dì a seconda della gravità.   In caso di malattia ad eziologia occulta è sempre opportuno consultare un medico naturopata di fiducia. Durante il periodo invernale si può fare una prevenzione per aumentare le difese immunitarie dell'organismo. Si precisa che questi dati vengono riportati così come presenti nella bibliografia corrente e non vogliono costituire alcuna indicazione terapeutica. Ripeto che secondo la legge le prescrizioni in campo medico sono riservate a medici abilitati.

Chi siamo


Tecnosalute di Guido Ferioli

Via Ortigara, 3

40015 Galliera - BO

P.IVA:  03364441208

REA:  BO - 513359



Attività in atto:

 

Produzione e distribuzione di Colloidi Metallici e Generatori per la produzione di Argento Colloidale Ionico per scopo: Medicale, Industriale ed Agricolo.

Sede direzionale e produttiva: Italia.