Le mie prime ricerche sull'Argento Colloidale

Prime delusioni

 

I primi studi per un prototipo economico furono una vera delusione: il materiale prodotto era sporco, inefficace, instabile anche a breve tempo, il sapore era amaro ed imbevibile. Scoprii che le ragioni dell'impossibilitá dei generatori commerciali di produrre un Argento Colloidale di qualitá era dovuto non solo alle scelte commerciali dei produttori, volte unicamente al risparmio, perchè utilizzavano elettrodi d'argento di dimensioni insufficienti, ma anche la mancanza di funzioni indispensabili o inadeguate per quel compito e spesso quelli disponibili dimostravano decisamente la totale incapacitá dei progettisti di trovare soluzioni soddisfacenti per i vari compiti.

 

Acquisto e test dei generatori commerciali.

 

Mi decisi quindi ad acquistare alcuni apparecchi commerciali, una cocente delusione, in tutti i casi erano sapientemente costruiti al risparmio ed il prodotto decisamente scadente quando non imbevibile. Mi decisi ad abbandonare le soluzioni proposte e pianificare una serie di ricerche atte ad individuare quali caratteristiche elettriche e meccaniche dovevano avere i generatori per poter ottenere un buon prodotto.


Infilate l'ampollina grande per adulti, o piccola per bambini nel tubetto flessibile fissato al termine del rubinetto.


Premete l'ampollina alla narice, quindi